DAL 1 MARZO 2017 NUOVO CORSO EDUCATORI CINOFILI - ACCREDITATO DALLA REGIONE LAZIO
CLICCA PER FIRMARE LA PETIZIONE PER ABOLIRE L'USO DELLA CATENA
NON ESSERE COMPLICE, DENUNCIA!
19.200.000 OFFERTE DI VENDITA DI ANIMALI ON LINE
TRAFFICO ILLEGALE DI CUCCIOLI DALL’EST

gif-tessera-earth

cinque per mille

ANIMALI: NEWS

EARTH: NEWS

AMBIENTE: NEWS

EARTH ammessa come parte civile nel procedimento contro gli aguzzini del cane Angelo

cane angelo

Valentina Coppola - Presidente EARTH : "Resta l'amarezza di sapere che questi   giovani non andranno in carcere"

 E’ stata accolta la richiesta di essere giudicati con il rito abbreviato dei 4 carnefici del cane “Angelo” oramai simbolo nazionale della crudeltà nei confronti degli animali. Il Pm ha quindi chiesto la condanna a 24 mesi di reclusione dopo che, nel pomeriggio il Giudice aveva rigettato la “richiesta di messa in prova”  ai servizi sociali. Se accettata, la proposta dei difensori degli imputati, avrebbe infatti potuto portare alla sospensione del procedimento. Questo significa invece che il processo penale andrà  avanti fino alla sentenza.
In mattinata il processo è stato sospeso ed il Giudice Alfredo Cosenza si era riservato di decidere sull’ammissione delle richieste delle parti civili delle vari associazioni.  Le difese avevano chiesto l’esclusione di alcune associazioni per i requisiti formali mentre uno dei legali della difesa avrebbe chiesto l’esclusione di tutte le associazioni. Dopo circa due ore di camera di consiglio il giudice ha escluso  dieci associazioni animaliste ammettendo EARTH che è stata riconosciuta titolata ad essere riconosciuta parte civile.

 ll Pm De Franchis ha illustrato tutti i dettagli dell’indagine compiuta dai Carabinieri e ha usato parole molto dure per gli imputati sottolineando la gravità  del loro “gesto crudele”. Gli imputati – ha spiegato il pm – avrebbero trovato “compiacimento” nel commettere l’assassinio del cane e filmarlo.
 “Ringraziamo il lavoro svolto dall’avvocato Rosa Ippolito che rappresenta l’associazione” ha dichiarato Valentina Coppola, presidente nazionale di EARTH, “ma restano inadeguate le pene previste da chi si macchia di reati orribili nei confronti degli animali, questi 4 ragazzi non vedranno mai chiudersi le sbarre di una prigione dietro di sé”.  EARTH rileva infatti che  sebbene Il pm abbia  chiesto il massimo della pena prevista, ovvero due anni,  il rito abbreviato potrebbe ridurre la condanna a soli 16 mesi. Il dottor Cosenza, dopo le arringhe di accusa e difesa, ha rinviato la sentenza definitiva a venerdì 26 maggio.

LA NOSTRA INFORMAZIONE

I NOSTRI CINGUETTII

I NOSTRI VISITATORI

OggiOggi304
IeriIeri1142
Questa SettimanaQuesta Settimana4193
Questo MeseQuesto Mese29617
TotaliTotali805613
Copyright © Earth Associazione 2012 - Restyling by MakiShima
Thursday the 25th.