DAL 1 MARZO 2017 NUOVO CORSO EDUCATORI CINOFILI - ACCREDITATO DALLA REGIONE LAZIO
CLICCA PER FIRMARE LA PETIZIONE PER ABOLIRE L'USO DELLA CATENA
NON ESSERE COMPLICE, DENUNCIA!
19.200.000 OFFERTE DI VENDITA DI ANIMALI ON LINE
TRAFFICO ILLEGALE DI CUCCIOLI DALL’EST

gif-tessera-earth

cinque per mille

ANIMALI: NEWS

EARTH: NEWS

AMBIENTE: NEWS

CACCIA: TAR SOSPENDE IL CALENDARIO. DOMANI UNA RIUNIONE PER EVITARE STOP.

cacciaLe associazioni Earth, Lega per l'Abolizione della Caccia (Lac), Associazione Vittime della Caccia hanno, segnato il primo punto contro il calendario venatorio predisposto dal Comitato faunistico regionale e impugnato davanti ai giudici amministrativi. Il Tar, con un'ordinanza, ha accolto la domanda cautelare degli ambientalisti sospendendo l'efficacia del calendario e fissando l'udienza di merito per il 19 marzo prossimo, a stagione venatoria pressochè conclusa. Ora, per consentire la caccia nell'Isola, l'assessore regionale dell'Ambiente, Andrea Biancareddu, dovrà riconvocare il Comitato faunistico che dovrà varare a tempi di record il nuovo calendario.

La strada, però, è tutta in salita perché uno dei motivi del ricorso degli ambientalisti è la mancanza del parere dell'Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale) ed è anche quello che ha convinto i giudici a concedere la sospensiva. Secondo gli ambientalisti, il Comitato, quindi, dovrà chiedere questo parere all'Istituto per la Protezione ambientale e solo successivamente produrre un nuovo calendario venatorio, altrimenti potrebbero esserci nuovi ricorsi.

"Questo fatto era stato da noi segnalato anche durante le riunioni del Comitato faunistico - spiega Stefano Deliperi, delegato per la Lac - Ora attendiamo di capire cosa farà la Regione, ma ci sono tempi tecnici che dovranno essere rispettati. Nel frattempo questa decisione del Tar è l'ennesima conferma che la politica ambientale in Sardegna è negativa".

Nel ricorso, oltre alla mancanza del parere dell'Ispra, si censurano l'assenza di un piano faunistico-venatorio e della procedura di valutazione di incidenza ambientale riguardo all'attività di caccia nelle aree classificate quali Siti di importanza comunitaria (Sic) e/o Zone di protezione speciale (Zps).

LA RIUNIONE- E' stato convocato per domani alle 15, nella sede dell'assessorato dell'Ambiente, il comitato regionale faunistico. All'ordine del giorno le comunicazioni del presidente, l'assessore Andrea Biancareddu. Secondo quanto si è appreso, gli uffici regionali hanno chiesto il parere dell'Ispra la cui mancanza ha provocato la decisione dei giudici amministrativi mettendo a rischio l'apertura della stagione prevista per domenica 22. Il parere dovrebbe arrivare entro questa settimana, prima quindi di domenica. Senza il nuovo calendario, supportato dal parere obbligatorio dell'Istituto per la protezione ambientale, infatti, non sarà possibile dare il via libera alle doppiette. Anche il Tar, nell'accogliere la domanda cautelare di sospensione del provvedimento, ha ritenuto necessaria l'acquisizione di questo parere.

 

LA NOSTRA INFORMAZIONE

I NOSTRI CINGUETTII

I NOSTRI VISITATORI

OggiOggi78
IeriIeri837
Questa SettimanaQuesta Settimana7735
Questo MeseQuesto Mese28540
TotaliTotali772332
Copyright © Earth Associazione 2012 - Restyling by MakiShima
Saturday the 29th.