STATUTO EARTH

STATUTO EARTH

Art. 1 – Definizione  

E’ costituita l’associazione EARTH, con sede legale in Roma, in via dei Quintili, 56. L’associazione ha facoltà di istituire nuove sedi, in Italia e all’estero. L’associazione ha autonomia giuridica e amministrativa. L’associazione EARTH ha carattere volontario e non ha scopo di lucro, ispirandosi ai principi della L. 266/91 è una associazione a base democratica e partecipativa che persegue esclusivamente obiettivi di solidarietà sociale.

Art. 2 - Finalità

L'associazione ha quale sua esclusiva finalità quella di tutelare con ogni mezzo legittimo, ivi compreso il ricorso allo strumento giudiziario, la salvaguardia del patrimonio faunistico e ambientale con particolare riguardo alla biodiversità.

Tale tutela si realizza nei confronti dei soggetti pubblici e privati, con la promozione di azioni giudiziarie civili, amministrative e penali, queste ultime mediante la presentazione di esposti, denunce e querele all'autorità giudiziaria nei confronti di qualunque soggetto responsabile per reati ambientali e contro gli animali, e che possano anche ledere i diritti e gli interessi delle persone che siano vittime di cattiva gestione del patrimonio ambientale e faunistico, sia per causa di privati sia per causa di Pubbliche amministrazioni;

Procede alla costituzione di parte civile nei processi penali per reati ivi compresi a titolo esemplificativo quelli afferenti a condotte lesive che ledono interessi dell’ambiente, degli animali e del territorio, e inoltre delle persone che a diverso titolo sono vittime di problematiche ambientali o legate alla cattiva gestione,da parte del pubblico e del privato, del benessere animale, individualmente che collettivamente. L'Associazione in particolar modo intende tutelare, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, anche mediante costituzione di parte civile da ogni forma di frode e di reati che offendono, oltre agli interessi che persegue, anche:

  • l'ambiente;
  • gli animali;
  • la salute e il benessere psico-fisico degli individui collegato alla salvaguardia ambientale e faunistica;
  • i beni storico archeologici e paesaggistici;
  • il buon andamento della Pubblica Amministrazione nei settori collegati al presente scopo statutario;
  • l'incolumità e la fede pubblica;
  • l'economia pubblica, l'industria ed il commercio, per quanto concerne le presenti finalità statutarie;

L'Associazione, inoltre, tutela tutti i diritti e gli interessi individuali e collettivi dei consumatori, degli utenti , nei confronti di qualsiasi soggetto leso per motivi legati all’ambiente o alla tutela degli animali, promuovendo azioni giudiziarie; interviene nei giudizi civili, penali e amministrativi; innanzi alle Commissioni tributarie, ed a tutte le giurisdizioni anche superiori nonché innanzi a tutti i giudizi speciali, attraverso la costituzione di parte civile per il risarcimento del danno derivante dalla lesione di interessi collettivi concernenti le finalità generali perseguite dall'Associazione, ivi compreso il danno ambientale e concernente le finalità perseguite dalle Associazioni aderenti a EARTH . Tale finalità è perseguita anche attraverso i seguenti obiettivi:

- la tutela e la valorizzazione dell'ambiente, del patrimonio storico, artistico e naturale

- la promozione del riconoscimento dei diritti soggettivi di tutti gli animali;

- l’intervento al salvataggio di specie in estinzione.

- l’intervento presso i competenti organi legislativi perché siano emanate normative e regolamentazioni tendenti alla tutela e corretta gestione naturalistica del patrimonio faunistico e ambientale;

- promuove l'istruzione ecologica e biologica; il rispetto per tutte le forme di vita;

- la promozione della creazione di figure professionali e la formazione dei giovani nel settore della protezione dell'ambiente e per la tutela degli animali;

- la promozione di corsi di formazione per il benessere animale, e la corretta relazione uomo animale, anche in relazione a quanto previsto dall’Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. (G.U. Serie Generale n. 68 del 23 marzo 2009)

- la promozione di corsi di formazione per la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico e naturale del Paese mediante opportune iniziative di educazione ambientale nelle scuole, formazione ed aggiornamento professionale dei docenti nonché mediante attività di formazione ed educazione permanente nella società;

- l'istituzione di oasi naturalistiche, centri di protezione ambientale e parchi naturali, sia direttamente tramite acquisizione e/o amministrazione di terreni in proprio, sia indirettamente sollecitando l'intervento dello Stato e degli altri enti territoriali;

- la promozione dell'acquisizione da parte dell'associazione di edifici o proprietà in genere, di valore storico-artistico, ambientale e naturale, o ne assicura la tutela ed eventualmente anche la gestione secondo le esigenze del pubblico interesse;

 

L'Associazione può compiere tutte le operazioni di natura mobiliare ed immobiliare, e porre in essere tutte le iniziative che si renderanno necessarie e/o utili per il raggiungimento del suo scopo; essa può inoltre assumere, in via non prevalente, interessenze e partecipazioni, sotto qualsiasi forma, in enti e persone giuridiche che svolgano attività non in contrasto con gli scopi sociali.

 

Art. 3 - Attività

EARTH

  • assicura un costante flusso di informazioni tra le associazioni affiliate ed i soci;
  • favorisce e promuove occasioni di incontro per lo scambio di opinioni e di esperienze e per l'approfondimento e le discussioni dei temi di interesse associativo;
  • diffonde ogni opportuna notizia in ordine alle proprie attività ed a quelle delle associazioni;
  • raccoglie, ordina ed elabora dati, documenti o valutazioni, assumendo posizioni di sostegno riguardo alle iniziative politiche, amministrative ed industriali che interessano la difesa dell'ambiente e degli animali
  • promuove ed effettua studi e ricerche sui temi che interessano le finalità proprie e di quelle delle associazioni aderenti;
  • collabora con enti pubblici e privati, anche a livello internazionale sul piano della documentazione, della ricerca, della promozione e della programmazione di attività inerenti a finalità statutarie, quali agenzie formative nazionali e territoriali;
  • promuove ogni azione utile per impedire che l’uso distorto delle risorse ambientali e faunistiche, ivi compresa la cattiva gestione degli animali domestici, mettano a repentaglio la salute dei singoli e collettiva;
  • promuove l'indizione di referendum, su base nazionale o locale, o la presentazione di progetti di legge popolare o parlamentare aventi ad oggetto l'attuazione delle finalità statutarie e coopera con altre associazioni e soggetti del mondo associazionistico e politico a promuovere i suddetti referendum e progetti di legge.

Art. 4 - Soci

Possono far parte di EARTH le persone fisiche, senza preclusione alcuna legata ad opinioni politiche, credo religioso o nazionalità, che dichiarino di volersi attivamente e gratuitamente impegnare per il perseguimento delle finalità dell'associazione. La qualità di socio si acquista, con richiesta indirizzata al responsabile regionale, con delibera del Comitato esecutivo. L'adesione all'Associazione è a tempo indeterminato , e non può essere disposta per un periodo temporaneo, fermo restando in ogni caso il diritto di recesso. il socio che non versi la quota nei termini previsti dovrà versare gli interessi di mora nella misuralegale perogni anno di ritardo.

L'adesione all'Associazione comporta per l'associato maggiore di età il diritto di voto per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti per la nomina degli organi direttivi dell'Associazione secondo la procedura prevista nel successivo art. 8. Il Comitato esecutivo, anche su richiesta motivata del responsabile regionale, sentito l'interessato, può opporre il diniego alla richiesta di associazione quando la richiesta promani da persona che abbia manifestato di perseguire fini contrari al Coordinamento.

A carico di chi, associato, abbia tenuto una condotta contraria allo statuto, ai deliberati dell'Assemblea dei soci o del comitato esecutivo o del comitato di presidenza o abbia tenuto un comportamenti lesivo dell'immagine dell'associazione e dei suoi componenti il Presidente, sentito il Collegio dei proibiviri, può disporre la decadenza dall'Associazione. E dalla qualità di socio anche con succinta motivazione e anche non per ragioni disciplinari. Tutti i soci possono essere eletti negli organi statutari locali e/o nazionali.

I soci assumono la qualifica corrispondente all'incarico elettivo ricevuto a titolo gratuito e con il pieno rispetto delle norme sul volontariato e sono rieleggibili.

Possono altresì far parte di EARTH le associazioni locali, nazionali ed internazionali, che abbiano come finalità istituzionali analoghe finalità, secondo quanto previsto dall'art. 2 del presente statuto e il cui statuto preveda espressamente l’assenza di fini di lucro.

Art.5- Organizzazione

EARTH è strutturato in un'organizzazione centrale (costituita dai dipartimenti, le aree operative e gli sportelli, secondo le modalità approvate dall'Assemblea dei Soci) ed in sezioni regionali, provinciali e locali. Le sezioni provinciali e locali sono coordinate dalla sezione regionale corrispondente che ha il compito di nominare e revocare i responsabili locali e gode di autonomia organizzativa e gestionale.

Nel rispetto dei principi di cui al presente statuto, ferma restando la legale rappresentanza del Presidente, il rappresentante regionale ha facoltà di organizzare in piena autonomia le strutture territoriali locali eventualmente anche nominando rappresentanti locali per le delegazioni provinciali, comunali. Il responsabile regionale svolge funzioni di coordinamento delle delegazioni locali di cui é responsabile e relaziona periodicamente al Comitato Esecutivo in ordine al complessivo andamento della sede regionale e per esso al responsabile nazionale. Nondimeno ai responsabili locali è fatto obbligo di relazionare periodicamente al Presidente in ordine alle iniziative assunte nel periodo precedente.

Art. 6 - Organi

Sono organi dell'associazione:

  • l'Assemblea dei Soci;
  • il Comitato esecutivo;
  • il Presidente
  • il Vicepresidente;
    • il Collegio dei Probiviri
    • il Tesoriere.

Tutte le cariche sociali sono a titolo gratuito e vengono rinnovate ogni cinque anni.

 

Art.. 7 - L'Assemblea dei Soci

L'Assemblea Generale dei soci viene convocata di norma ogni anno, salvo che vi siano i presupposti per una convocazione straordinaria, su richiesta del presidente o delibera del Comitato Esecutivo

All'assemblea generale partecipano i soci delle sedi regionali nonché tutti i soci.

La convocazione è comunicata agli associati mediante pubblicazione sul periodico dell'associazione ed affissione nelle sedi. L'assemblea regionale è validamente costituita ed è atta a deliberare qualora sia presente la maggioranza dei Soci.

L'Assemblea dei soci si riunisce per:

  • l'elezione delle cariche associative
  • la definizione degli indirizzi generali ed operativi dell'associazione;
  • deliberare sulle modifiche al presente statuto
  • l’approvazione dei bilanci
  • approvare tutti i regolamenti che disciplinano lo svolgimento dell'attività della associazione
  • decidere l'eventuale istituzione e/o la modifica dei Dipartimenti e delle Aree Tematiche definendone le finalità, le competenze ed i criteri generali di organizzazione e di funzionamento;
  • deliberare durante la vita dell'associazione stessa, secondo quanto prescritto dalla legge e dal presente statuto, sull'eventuale destinazione di utili di gestione comunque denominati, nonché di fondi, riserve o capitale;
  • deliberare lo scioglimento e la liquidazione della Associazione e la devoluzione del suo patrimonio.
  1. Le deliberazioni sono assunte con il voto favorevole della maggioranza semplice dei soci presenti
  2. Per la nomina del Presidente, l'approvazione dei regolamenti, le modifiche statutarie, e l'impiego di utili, avanzi netti di gestione, riserve o fondi, occorre il voto favorevole della maggioranza assoluta dei soci presenti.

Organo Esecutivo

Art. 8 - Il Comitato Esecutivo

  1. Il Comitato esecutivo è composto dal Presidente, dal vicepresidente, dai Responsabili dei Dipartimenti , ivi compresa la tesoreria, ed Aree Tematiche, dai Responsabili e coordinatori regionali.
  2. Al Comitato esecutivo sono attribuite le seguenti funzioni:
  • gestione dell'associazione in ogni suo aspetto secondo gli indirizzi delineati dall'Assemblea e, in particolare degli atti di amministrazione ordinaria e straordinaria in relazione agli indirizzi ricevuti;
  • la approvazione annuale del rendiconto preventivo e consuntivo, da sottoporre all’assemblea richiesto dalla legge 281/98 su proposta del tesoriere;
  • il potere di commissariare le sedi regionali laddove il responsabile non dia attuazione ai deliberati congressuali, o sospenderne i responsabili per inadempienze o violazioni statutarie; il commissariamento non ha carattere disciplinare e può essere deciso insidacabilmente dall'organo competente anche per incompatibilità ambientale o conflitto con le decisioni assunte dagli organi di gestione.
  • la decisione di deferire al Collegio dei Probiviri i soci per l'irrogazione di eventuali sanzioni disciplinari e/o la decadenza da qualità di socio anche su richiesta di qualunque altro socio ove tale richiesta non sia stata già preventivamente formulata al Collegio di Presidenza;
  1. Il Comitato esecutivo è convocato dal Presidente, ogni qualvolta questi lo ritenga opportuno, oppure ne sia fatta richiesta dal Collegio dei Revisori.

 

Organo Direttivo

Art.9 - Il Presidente

Il Presidente è eletto dall’assemblea, rappresenta e dirige l'associazione ed esercita i poteri a lui conferiti col presente Statuto nel rispetto dei deliberati dell'Assemblea dei Soci e del Comitato Esecutivo.

Studia proposte di finanziamento e di partnership con enti pubblici e privati nonché imprese per la realizzazione di progetti utili ai consumatori e nel rispetto delle prescrizioni del codice del consumo da sottoporre all'esame del Comitato Esecutivo.

In caso di necessità e urgenza o di grave inadempienza alla legge, al presente statuto ai deliberati degli organi statutari, da parte degli organi regionali, provinciali e locali, o di iscritti, il Presidente adotta i provvedimenti necessari e urgenti disponendo anche il commissariamento delle strutture territoriali o di singoli organi

Organo Direttivo

Art. 10- il Vicepresidente

Il Vicepresidente affianca il Presidente nell'esercizio delle sue attività. E’ eletto dall’assemblea

Organo Consultivo E Di Controllo

Art 10 bis – Il Tesoriere

Il Tesoriere cura la gestione della cassa dall’associazione e ne tiene la contabilità, effettua le relative verifiche, controlla la tenuta dei libri contabili, predispone dal punto di vista contabile il bilancio consuntivo, accompagnandolo da idonea relazione contabile e lo sottopone prima al Comitato Esecutivo e, dopo l’approvazione di quest’ultimo, su proposta del tesoriere, il bilancio viene sottoposta all’assemblea.

 

Art. 11 - Il Collegio dei Probiviri

Il Collegio dei Probiviri è eletto dall'Assemblea tra i soci che si sono distinti per, dignità, moralità, equilibrio, autorevolezza, integrità e prestigio. Il numero di componenti è definito dall'Assemblea con un limite minimo di due elementi. Il Collegio vigila sulla correttezza e trasparenza dell'operato degli organi statutari rispetto ai fini istituzionali dell'Associazione e decide sulle controversie disciplinari tra gli iscritti. Assume le funzioni di Collegio disciplinare per l'erogazione di sanzioni ai soci (censura, sospensione da uno a sei mesi, espulsione disciplinare). Le sanzioni possono essere deliberate per qualsiasi inosservanza allo statuto , ai deliberati degli organi di governo della associazione o comunque per comportamenti che possono ledere l'immagine della associazione e dei suoi componenti. Il deferimento al Collegio di disciplina viene effettuato da parte del Consiglio di Presidenza e in difetto del Comitato esecutivo.

Art.12 - Rappresentanza processuale

Il Presidente, ha la rappresentanza processuale dell'Associazione e può decidere di promuovere liti attive e passive con l'obbligo di riferirne al Comitato Esecutivo. Per ogni controversia ed azione giurisdizionale in cui possano porsi problemi relativi alla legittimazione processuale dell'associazione, è fatto obbligo al titolare del potere di rappresentanza di agire contestualmente anche in proprio e/o con altri associati, al fine di evitare eventuali pericoli di inammissibilità dell'azione proposta. In tali casi, tutte le spese connesse alla attività giurisdizionale svolta sono da ritenersi ad esclusivo carico della associazione, che se le accollerà direttamente o comunque provvederà senz'altro al loro rimborso, come previsto dall'art.2 L. 266, del 11.8.1991, a condizione che l'azione giudiziaria proposta in proprio sia volta al perseguimento dei fini associativi. Le iniziative, anche di carattere stragiudiziario o giudiziario non implicanti necessita di procura sostanziale dell'associazione, che per ragioni di urgenza non possono essere precedentemente discusse ed approvate, potranno essere sottoscritte da qualsiasi aderente all'associazione con la dicitura "per"seguita dall'indicazione di uno degli organi statutari.

Art. 13 - Esercizio Finanziario

- L’esercizio finanziario inizia il 1 gennaio e termina il 31 dicembre di ciascun anno solare. L’Associazione annualmente redige un rendiconto. Entro il 28 febbraio di ciascun anno il Comitato Esecutivo predispone il rendiconto consuntivo dell’esercizio precedente e il rendiconto preventivo del successivo esercizio, da sottoporre all’approvazione dell’Assemblea entro il 31 maggio. I rendiconti devono devono restare depositati presso la sede nei 15 giorni che precedono l’Assemblea convocanda, per la loro approvazione, a disposizione di tutti coloro abbiano motivato interesse alla loro lettura. La richiesta di copia viene soddisfatta dall’Associazione a spese del richiedente.

- EARTH trae le risorse economiche per il funzionamento e per lo svolgimento della propria attività da:
a) contributi degli aderenti;
b) contributi di privati;
c) contributi dello Stato, di enti o di istituzioni pubbliche finalizzati esclusivamente al sostegno di specifiche e documentate attività o progetti;
d) contributi di organismi internazionali;
e) donazioni e lasciti testamentari;
f) rimborsi derivanti da convenzioni:
g) entrate derivanti da attività commerciali e produttive marginali.

 

- EARTH può acquistare beni mobili registrati e beni immobili occorrenti per lo svolgimento della propria attività. Può inoltre, in deroga agli articoli 600 e 786 del codice civile, accettare donazioni e, con beneficio d'inventario, lasciti testamentari, destinando i beni ricevuti e le loro rendite esclusivamente al conseguimento delle finalità previste dagli accordi, dall'atto costitutivo e dallo statuto.

 

E' fatto divieto di tutelare o promuovere direttamente gli interessi economici, politici, sindacali o di categoria di fondatori, soci, amministratori, dipendenti o soggetti facenti parte a qualunque titolo dell'organizzazione stessa o che sono legati alla stessa da un rapporto continuativo di prestazione d'opera retribuito nonché di soggetti che effettuano erogazioni liberali nei confronti dell'associazione. Il divieto si applica anche in riferimento ai coniugi, parenti o affini fino al quarto grado. Non è consentito corrispondere compensi per la collaborazione di terzi non direttamente finalizzata al perseguimento degli scopi statutari, per un valore complessivamente eccedente il 10% delle disponibilità a qualsiasi titolo esistenti in ciascun esercizio annuale.

Non è consentito di cedere beni o di prestare servizi diversi da quelli propri dell'organizzazione, a condizioni più favorevoli, ai soci, associati, partecipanti e a coloro che a qualsiasi titolo operano per l'organizzazione o ne fanno parte. All'Associazione è vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione comunque denominati nonché fondi riserve o capitale durante la vita dell'Associazione stessa, a meno che la destinazione o la distribuzione non siano imposte per legge o siano effettuate a favore di altre Organizzazioni non lucrative di utilità sociale (ONLUS) che per legge, statuto o regolamento facciano parte della medesima ed unitaria struttura. All'associazione è fatto obbligo di impiegare gli utili o gli avanzi di gestione per la realizzazione delle attività istituzionali e di quelle ad esse direttamente connesse. E' vietato, inoltre, distribuire a terzi fondi, riserve e capitale durante la vita dell'associazione.

Art. 14 - Estinzione dell'Associazione

L'estinzione dell'Associazione è deliberata dall'Assemblea dei Soci formata secondo le procedure descritte nell'art. 8 con il voto favorevole dei due terzi degli aventi diritto. É fatto obbligo di devolvere il patrimonio dell'organizzazione, in caso di suo scioglimento per qualunque causa, ad altre organizzazioni non lucrative di utilità sociale o ai fini di pubblica utilità, sentiti i soci fondatori non dimissionari e l'organismo di controllo di cui all'art.3, comma l90, della legge 23 dicembre 1996, n.662, salvo diversa destinazione imposta dalla legge.

Art. 15 - Clausola compromissoria

Qualunque controversia non disciplinare, ivi comprese quelle inerenti il commissariamento di sedi e la decadenza non disciplinare della qualità di socio, sorgesse in dipendenza della esecuzione o interpretazione del presente statuto e che possa formare oggetto di compromesso, dovrà essere rimessa preventivamente ed obbligatoriamente al giudizio di un Collegio arbitrale che giudicherà secondo equità e senza formalità di procedure, dando luogo ad un arbitrato irrituale.

Gli arbitri saranno scelti uno ciascuno dalle parti contendenti ed il terzo di comune accordo tra le medesime ovvero, in difetto, verrà nominato dal Presidente del TAR del Lazio.

 

Art. 16 - Legge applicabile

Il presente statuto, viene depositato e registrato ai sensi della legge 266/91 dal Presidente o da persona da lui delegata. Si chiede l’esenzione dall’imposta di bollo e dall’imposta di registro come stabilito dall’art. 8, primo comma della legge 11 agosto 1991, n 266 – Legge quadro sul volontariato e rese attuabili dalla Circolare 38/E del 01/08/11 art.1 dell’Agenzia delle Entrate.

Per quanto non previsto dal presente Statuto, si applicano le disposizioni statali e regionali vigenti in materia di Associazioni e, in materia di Associazioni di tutela dell'ambiente e degli animali, e in materia di Associazioni di volontariato.

Art. 17 - norma transitoria

Ai fini necessari per l’iscrizione dell’associazione nei relativi albi, elenchi ed altro il Presidente è autorizzato ad apportare le modifiche allo statuto che si rendano necessarie previste da leggi e regolamenti.

 

Il Presidente

Valentina Coppola

LA NOSTRA INFORMAZIONE

I NOSTRI CINGUETTII

I NOSTRI VISITATORI

OggiOggi63
IeriIeri837
Questa SettimanaQuesta Settimana7720
Questo MeseQuesto Mese28525
TotaliTotali772317
Copyright © Earth Associazione 2012 - Restyling by MakiShima
Saturday the 29th.