Dichiarazione Universale dei diritti dell'animale - Proclamata a Parigi il 15 ottobre 1978 (c/o sede UNESCO)
ACCORDO STATO REGIONI SUL BENESSERE DEGLI ANIMALI DA COMPAGNIA E PET THERAPY - 6 Febbraio 2003 - Definizione di animale da compagnia - Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 28/02/2003 “Recepimento dell’accordo recante disposizioni in materia di benessere degli animali da compagnia e pet-therapy” (Accordo del 06/02/2003 tra il Ministro della Salute, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano in materia di benessere degli animali da compagnia e pet-therapy).


Decreto del Presidente della Repubblica 31 marzo 1979  - Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 2 giugno 1979 n.150. Articolo 3 "E' attribuita ai comuni, singoli o associati ed alle comunità montane, ai sensi degli articoli 27, primo comma, lettera a), e 18 del DPR 24 luglio 1977 n.616, la funzione esercitata dall'Ente nazionale protezione animali, di vigilanza sull'osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e locali, relativi alla protezione degli animali ed alla difesa del patrimonio zootecnico".


Decreto Presidente del Consiglio 28 febbraio 2003 - Recepimento accordo 22.04.08 -  disposizioni in materia di benessere animali compagnia e pet terapy.


   NORMATIVA NAZIONALE:
Legge N.611 del 12 Giugno 1913 -  (GU n. 153 del 02/07/1913) - ConcernenteProvvedimenti Per La  Protezione Degli Animali
Legge N.37 del 14 febbraio 1974 - (G.U. n. 61 del 6 marzo 1974) in materia di accesso dei cani guida dei ciechi sui mezzi di trasporto pubblico e negli esercizi aperti al pubblico recante gratuità del trasporto dei cani guida dei ciechi sui mezzi di trasporto pubblico. Integrata dalla Legge n. 60 del 8 febbraio 2006 (pubblicata nella G. U. n. 52 del 3 marzo 2006)
Legge N.623 del 14 ottobre 1985 - Legge  di ratifica della Convenzione europea sulla protezione degli animali negli allevamenti adottata a Strasburgo il 10 marzo 1976 e della Convenzione europea sulla protezione degli animali da macello, adottata a Strasburgo rispettivamente il 10 maggio 1979.
Legge N.281 del 14 Agosto 1991 - “Legge quadro in materia di animali di affezione e prevenzione del randagismo”.
Legge 11/02/1992, n.157 - “Norme per la protezione della fauna selvatica omeoterma e per il prelievo venatorio”.
Legge N.413 del 12 Ottobre 1993 - Norme sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale - TUTELA
Legge N.473 del 22 Novembre 1993 - Nuove norme contro il maltrattamento degli animali. - MALTRATTAMENTI
 
Legge N.434 (1) del 2 Dicembre 1998 -  "Finanziamento degli interventi in materia di animali di affezione e per la prevenzione del randagismo" - RANDAGISMO
Legge N.179 de 31 Luglio 2002 - “Disposizioni in materia ambientale” “c-bis) i residui e le eccedenze derivanti dalle preparazioni nelle cucine di qualsiasi tipo di cibi solidi, cotti e crudi, non entrati nel circuito distributivo di somministrazione, destinati alle strutture di ricovero di animali di affezione di cui alla legge 14/08/1991, n. 281 e successive modificazioni, nel rispetto della vigente normativa”.
Legge N.189 del 20 luglio 2004 - In materia di maltrattamenti Disposizioni concernenti il divieto di maltrattamento degli animali, nonché di impiego degli stessi in combattimenti clandestini o competizioni non autorizzate. Pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.178 del 31 07 2004 – MALTRATTAMENTI
Legge N.60 del 8 febbraio 2006 - “Modifica alla legge 14/02/1974, n. 37, in materia di accesso dei cani guida dei ciechi sui mezzi di trasporto pubblico e negli esercizi aperti al pubblico”.
Legge N.201 del 4 novembre 2010 - pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n.283 del 3-12-2010 - “Ratifica ed esecuzione della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, fatta a Strasburgo il 13 novembre 1987, nonche' norme di adeguamento dell'ordinamento interno. (10G0220) – TUTELA
Legge N. 120 del 29 Luglio 2010 - “Disposizioni in materia di sicurezza stradale”.


  NORMATIVA REGIONALE:
Legge Regionale N.19 del 1982 – Norme per l’esercizio delle funzioni in materia di igiene e sanità pubblica , veterinaria e …
Legge Regionale N.5 del 1988 - NORME PER IL CONTROLLO DELLA POPOLAZIONE CANINA - Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna n. 21 el 29 febbraio 1988
 Legge Regionale N.413 del 1993 - " per l'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale "
 Legge Regionale N.41 del 7 ottobre 1994 - Definizione di nuove norme per la tutela ed il controllo della popolazione canina e felina. Modifiche ed integrazioni alla Legge Regionale 25 febbraio 1988, N. 5, recante norme per il controllo della popolazione canina - Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna n. 104 del 10 ottobre 1994
 Legge Regionale N.104 del 10 ottobre 1994 - " In materia di tutela animale, contro la crudeltàe l'abbandono- Competenze.
Legge Regionale N.44 del 19 Aprile 1995 - Istituzione ARPA Emilia R.
Legge Regionale N. 27 del 7 aprile 2000 - Nuove norme per la tutela ed il controllo della popolazione canina e felina - Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna n. 61 del 10 aprile 2000
Legge Regionale N.20 del 1 Agosto 2002 - Norme contro la vivisezione - Deliberazione Legislativa 78/2002 Regione Emilia Romagna
Legge Regionale N.5 del 2005 - Norme a tutela del benessere animale Bollettino Ufficiale della Regione Emilia Romagna n. 30 del 18 febbraio 2005
Legge Regionale N.15 del  31 Luglio 2006 -  Disposizioni per la tutela della fauna minore in Emilia Romagna


  DECRETI:
Decreto del Presidente N.320 del 8 febbraio 1954  - Regolamento di polizia veterinaria Decreto del Presidente della Repubblica (Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 24 giugno, n. 142) – LEGISLAZIONE
Decreto del Presidente del. 31 Marzo 1979  - “Perdita della personalità giuridica di diritto pubblico dell’Ente Nazionale Protezione Animali, che continua a sussistere come persona giuridica di diritto privato”. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 2 giugno 1979 n.150. Articolo 3 "E' attribuita ai comuni, singoli o associati ed alle comunità montane, ai sensi degli articoli 27, primo comma, lettera a), e 18 del DPR 24 luglio 1977 n.616, la funzione esercitata dall'Ente nazionale protezione animali, di vigilanza sull'osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e locali, relativi alla protezione degli animali ed alla difesa del patrimonio zootecnico".
Decreto Legislativo N.116 del 27 gennaio 1992 - in materia di protezioni degli animali utilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici. - TUTELA
Decreto Legislativo n.119 del 27 Gennaio 1992 - modificato dal Decreto Legislativo 24 Febbraio 1997, n. 47 (in corsivo le modifiche apportate) In materia di medicinali.
Decreto Legislativo N.532 del 30 dicembre 1992 - modificato e integrato dal Decreto legislativo 20 ottobre 1998 n. 388 - (Attuazione della direttiva 91/628 CEE relativa alla protezione degli animali durante il trasporto) – TUTELA
Decreto Legislativo N. 633 del 12 novembre 1996 -  "Attuazione della direttiva 92/65/CEE che stabilisce norme sanitarie per gli scambi e le importazioni nella Comunità di animali, sperma, ovuli e embrioni non soggetti, per quanto riguarda le condizioni di polizia sanitaria, alle normative comunitarie specifiche di cui all'allegato A, sezione I, della direttiva 90/425/CEE".  - Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 296 del 18 dicembre 1996 - Supplemento Ordinario n. 222
Decreto Legislativo N.47 del 24 febbraio 1997 - Attuazione delle direttive 93/40/CEE e 93/41/CEE in materia di medicinali veterinari - Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 54 del 6 marzo 1997 - Supplemento Ordinario n. 49
 Decreto Legislativo N.22 del 5 febbraio 1997 (modifiche) - recante: attuazione delle direttive 91/156/CEE sui rifiuti, 91/689/CEE sui rifiuti pericolosi e 94/62/CE sugli imballaggi e sui rifiuti di imballaggio,
Decreto Legislativo N.388 del 20 ottobre 1998 - (in materia di trasporto)
Decreto Legislativo N.434 (1) del 02 dicembre 1998 - relativa alla protezione degli animali durante il trasporto;
Decreto Legislativo N.336 del 4 agosto 1999 - Attuazione della direttiva 96/22/CE divieto di utilizzazione di talune sostanze ad azione ormonica, tireostatica e delle sostanze (beta)-agoniste nelle produzioni animali, nonchè le misure di controllo su talune sostanze e sui loro residui negli animali vivi e nei loro prodotti - Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 230 del 30 settembre 1999 e relativa  Circolare 29 settembre 2000 n.14 Linee guida applicative del decreto legislativo 4 agosto 1999, n.336 pubblicate su Gazzetta Ufficiale n.188 del 16 novembre 2000 Direttiva 1999/29/CE del Consiglio del 22.4.1999 relativa alle sostanze ed ai prodotti indesiderabili nell’alimentazione degli animali.
Decreto Legislativo del 13 febbraio 2003 - Istituzione di nuovi Centri di referenza nazionali nel settore veterinario. (GU n. 81 del 7-4-2003) (GU n. 144 del 23-6-2001)


     CIRCOLARI:
Circolare N.33 del 12 Agosto 1993 - Esportazione di cani randagi
Circolare N. 5 del Ministro della Sanità del 14/ Maggio 2001 “Attuazione della legge 14/08/1991, n. 281”.
Circolare N.6 del 14 maggio 2001- Applicazione del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 116, in materia di protezioni degli animali  uilizzati a fini sperimentali o ad altri fini scientifici.
Circolare N.10 (600.10/24495/A-4/10290) del 5 novembre 2001  - del Ministero della Salute Chiarimenti in materia di protezione degli animali negli allevamenti e definizione delle modalità per la trasmissione dei dati relativi alla attività di controllo.

COMPITI ISTITUZIONALI :
Decreto del Presidente della Repubblica 31 marzo 1979 - Perdita della personalità giuridica di diritto pubblico dell'Ente nazionale protezione animali, che continua a sussistere come persona giuridica di diritto privato. Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale 2 giugno 1979 n.150. Articolo 3 "E' attribuita ai comuni, singoli o associati ed alle comunità montane, ai sensi degli articoli 27, primo comma, lettera a), e 18 del DPR 24 luglio 1977 n.616, la funzione esercitata dall'Ente nazionale protezione animali, di vigilanza sull'osservanza delle leggi e dei regolamenti generali e locali, relativi alla protezione degli animali ed alla difesa del patrimonio zootecnico".
Protocollo sulla protezione ed il benessere degli animali, allegato al Trattato che istituisce la Comunità Europea Pubblicato sulla GUCE C340 del 10 novembre 1997
"Le alte parti contraenti, desiderando garantire maggiore protezione e rispetto del benessere degli animali, in quanto esseri senzienti, hanno convenuto la seguente disposizione, che è allegata al trattato che istituisce la Comunità Europea: Nella formulazione e nell'attuazione delle politiche comunitarie nei settori dell'agricoltura, dei trasporti, del mercato interno e della ricerca, la Comunità e gli Stati membri tengono pienamente conto delle esigenze in materia di benessere degli animali, rispettando nel contempo le disposizioni legislative o amministrative e le consuetudini degli Stati membri per quanto riguarda, in particolare, i riti religiosi, le tradizioni culturali e il patrimonio regionale".
Modificato: il 12-13 dicembre 2003 su proposta del Governo italiano, il Protocollo è stato promosso dalla Conferenza Intergovernativa a nuovo articolo III-121 del Trattato/Costituzione Europea estendendo i settori di applicazione anche a pesca, sviluppo tecnologico, spazio, e riconoscendo gli animali in quanto esseri senzienti.
Reso Ufficiale del nuovo atto. Decreto Ministeriale Interno 28 aprile 2006 Riassetto dei comparti di specialità delle Forze di polizia. Gazzetta Ufficiale n.193 del 20.8.2006 Per i compiti attribuiti al Corpo Forestale dello Stato


   COMPITI VETERINARI :
Decreto del Presidente della Repubblica N.320 del 8 febbraio 1954 - Regolamento di Polizia Veterinaria. Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n.142 del 24 giugno 1954, Supplemento Ordinario.
Decreto del Presidente della Repubblica N.264 dell' 11 febbraio 1961- Disciplina dei servizi e degli organi che esercitano la loro attività nel campo dell'igiene e della sanità pubblica.
Legge N.833 del 23 dicembre 1978 - Istituzione del Servizio Sanitario Nazionale. In particolare articolo 14 sui compiti delle USL; articoli 16 e 32 sui servizi sanitari.
Deliberazione 26 novembre 2003 - Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano Accordo tra il Ministro della salute, le regioni e le province autonome di Trento e Bolzano per la definizione dei requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativi minimi richiesti per l'erogazione delle prestazioni veterinarie da parte di strutture pubbliche e private.
Pubblicato in GU n. 297 del 23.12.2003 - Supplemento Ordinario n.195
Misure per l’istituzione del Servizio sanitario veterinario - 02.08.08 - Legislatura 16º - Disegno di legge N. 255
 
    DECRETI MINISTERIALI
Decreto Ministeriale del 23 dicembre 1996 - Norme in materia di affidamento dei cani randagi
Decreto Ministeriale del 14 Ottobre 1996 - Norme in materia di affidamento dei cani randagi
Decreto Ministeriale Politiche Agricole e Forestali del 4 agosto 2000 sulle modalità di attuazione. Pubblicato in Supplemento Ordinario n.148 alla Gazzetta Ufficiale n.211 del 9.9.2000 e modificato dal Decreto Ministeriale Politiche Agricole e Forestali del 29 marzo 2001 prot.n.90459.  - Pubblicato in Gazzetta Ufficiale n.182 del 7 agosto 2001.
Emilia Romagna e Lombardia hanno legiferato autonomamente in materia fissando deroghe al Decreto Ministeriale sulle modalità di detenzione degli animali.
Decreto Ministeriale N 289 del 6 giugno 2001- Regolamento per l’individuazione delle tipologie di animali per le
quali le spese veterinarie danno diritto ad una detrazione d’imposta. IL[...]
Decreto Ministeriale del 20 aprile 2005 - Organizzazione del sistema di controllo sugli animali da compagnia provenienti da Paesi terzi,
introdotti al seguito dei viaggiatori e senza finalità commerciali in applicazione del regolamento (CE) n. 998/2003.
Decreto Ministeriale del 13 maggio 2005 - Determinazione dei criteri per la ripartizione dei fondi per la prevenzione e lotta al randagismo,
previsti dalla legge del 29 dicembre 2003, n. 376.
Decreto Ministeriale Interno 28 aprile 2006 - Riassetto dei comparti di specialità delle Forze di polizia. Gazzetta Ufficiale n.193 del 20.8.2006 Per i compiti attribuiti al Corpo Forestale dello Stato
 Decreto Ministeriale del 2 novembre 2006 - Individuazione delle associazioni e degli enti affidatari di animali oggetto di provvedimento di sequestro o di confisca, nonché determinazione dei criteri di riparto delle entrate derivanti dall'applicazione di sanzioni pecuniarie
Decreto Ministeriale del  23 Marzo 2007 - Individuazione delle modalita' di coordinamento delle attivita' delle Forze di polizia e dei Corpi di polizia municipale e provinciale, allo scopo di prevenire e contrastare gli illeciti penali commessi nei confronti di animali
DECRETO 26 novembre 2009.   Percorsi formativi per i proprietari dei cani.  


   CODICE PENALE:
Art. 84 Polizia Veterinaria: cattura e custodia dei cani
Titolo IX bis - Dei delitti contro il sentimento per gli animali
Art. 544 bis. Uccisione di animali.
Art. 544 ter. Maltrattamento di animali.
Art. 544 quater. Spettacoli o manifestazioni vietati.
Art. 544 quinquies. Divieto di combattimenti tra animali.
Art. 544 sexies. Confisca e pene accessorie.
Articolo 638 (Uccisione o danneggiamento di animali altrui) modificato dalla legge 20 luglio 2004, n.189
Articolo 672 (Omessa custodia e malgoverno di animali) Depenalizzato Articolo 727 (Abbandono di animali e detenzione incompatibile) modificato dalla legge 20 luglio 2004, n.189
Libro Quarto - Delle obbligazioni Titolo IX - Dei fatti illeciti


    SOSPESE MA NON ABOLITE
ORDINANZA SIRCHIA del 27 Agosto 2004 - Ordinanza contingibile e urgente per la tutela dell'incolumità pubblica dal rischio di aggressioni da parte di cani potenzialmente pericolosi - Tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressivita' di cani Visto il regolamento di polizia veterinaria approvato con decreto del Presidente della Repubblica 8 febbraio 1954, n. 320.
ORDINANZA SIRCHIA del 10 Settembre 2004 - Ordinanza contingibile e urgente per la tutela dell'incolumità pubblica dal rischio di aggressioni da parte di cani potenzialmente pericolosi - Ritenuta la necessita' e l'urgenza di adottare, in attesa della emanazione di una disciplina normativa organica in materia, disposizioni cautelari a tutela della salute pubblica;
ORDINANZA STORACE del 5 luglio 2005 -  Divieto dell'uso del collare elettrico e di altro analogo strumento sui cani. (GU n. 158 del 9-7-2005)
ORDINANZA STORACE del 3 ottobre 2005 - Tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressivita' di cani:  TESTO INTEGRALE ORDINANZA STORACE
 
ORDINANZA TURCO del 12 dicembre 2006 - MINISTERO DELLA SALUTE Pubblicata G.U. N.10 del 15 gennaio 2007 «Tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione di cani».
ORDINANZA TURCO del 28 marzo 2007 - MINISTERO DELLA SALUTE - Modifica all'ordinanza 12 dicembre 2006 «Tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione di cani».
ORDINANZA TURCO del 14 Gennaio 2008 - MINISTERO DELLA SALUTE - Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumità pubblica dall'aggressione di cani.
ORDINANZA MARTINI del 6 Agosto 2008 - Ordinanza contingibile ed urgente concernente misure per l'identificazione e la registrazione della popolazione canina.

        IN VIGORE
ORDINANZA MARTINI del 3 Marzo 2009 - MINISTERO DEALLA SALUTE - Ordinanza contingibile ed urgente concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. - pubblicata su Gazzetta Ufficiale n°68 del 23 marzo 2009 - Stop alle distinzioni tra razze di cani Guinzaglio per tutti Museruola nelle situazioni a rischio.
MARTINI - Comunicato stampa n. 340 16 luglio 2009 - Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali – Il Sottosegretario alla Salute Francesca Martini ha firmato Ordinanza che blocca la possibilità di trasferimento e gestione dei cani attribuiti tramite regolare gara d’appalto a strutture però incompatibili con il benessere degli animali.  Ordinanza nazionale per la protezione dei cani randagi Ord. Min. Lavoro, Salute e Politiche Sociali 16 luglio 2009 - (09A10570) GU n. 207 del 7.9.2009
ORDINANZA MARTINI - Proroga del 23 marzo 2011 - Differimento del termine di efficacia e modificazioni, dell'ordinanza del Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali 3 marzo 2009, concernente la tutela dell'incolumita' pubblica dall'aggressione dei cani. (11A06125) (G.U. Serie Generale n. 110 del 13 maggio 2011) - Commento del Ministro: «Ritengo fondamentale mantenere e rafforzare le disposizioni previste dalla mia Ordinanza non solo a tutela dell'incolumità pubblica ma anche per garantire il benessere degli animali. Sottolineo la necessità di implementare ulteriormente il sistema di prevenzione avviato con tale Ordinanza. Infatti, solo attraverso la formazione dei proprietari e detentori di cani è possibile instaurare la corretta convivenza con l'uomo e garantire una gestione consapevole dell'animale che riduce i rischi di aggressione e morsicature. Invito tutte le Istituzioni e le Autorità competenti a lavorare con impegno affinché la rete di prevenzione sia sempre più efficiente ed efficace».


ORDINANZA FAZIO del 14 gennaio 2010 -  “Proroga e modifica dell’Ordinanza 18/12/2008 Norme sul divieto di utilizzo e di detenzione di esche o di bocconi avvelenati”.
ORDINANZA BRAMBILLA - Ordinanza Prototipo - 29 Novembre 2010 - I CANI IN TUTTE LE SPIAGGE


    REGOLAMENTI EUROPEI:
Convenzione europea STE N. 125 - per la protezione degli animali da compagnia, siglata a Strasburgo
il 13 novembre 1987 e ratificata dall’Italia in data 27/10/2010.
Protocollo sulla protezione ed il benessere degli animali, allegato al Trattato che istituisce la Comunità Europea pubblicato sulla GUCE C340 del 10 novembre 1997 "La Comunità e gli Stati membri tengono pienamente conto delle esigenze in materia di benessere degli animali, “  
Regolamento CE N.1804/99 del Consiglio del 19 luglio 1999 che completa, per le produzioni animali, il Regolamento CE n.2092/91 relativo al metodo di produzione biologico di prodotti agricoli e alla indicazione di tale metodo sui prodotti agricoli e sulle derrate alimentari - Pubblicato in GUCE (Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee) L222 del 24.8.1999
Regolamento (CE) N. 998/2003 Del Parlamento Europeo e del Consiglio e del Consiglio- 26 maggio 2003– PASSAPORTO
Regolamento (CE) n. 1523/2007 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 19.11.08 - che vieta la commercializzazione, l’importazione nella Comunità e l’esportazione fuori della Comunità di pellicce di cane e di gatto e di prodotti che le contengono.
Nuova Revisione Direttiva 86/609 firmata l'08/09/2010 dal Parlamento Europeo  -  Protezione degli animali utilizzati ai fini scientifici del 29 ottobre 2010  -  Trattato di Lisbona: art. 13 animali esseri senzienti
CERTIFICAZIONI RICHIESTE PER PASSAPORTO EUROPEO
Regolamento (CE) N. 592/2004

LA NOSTRA INFORMAZIONE

I NOSTRI CINGUETTII

I NOSTRI VISITATORI

OggiOggi260
IeriIeri1890
Questa SettimanaQuesta Settimana3434
Questo MeseQuesto Mese21998
TotaliTotali966262
Copyright © Earth Associazione 2012 - Restyling by MakiShima
Wednesday the 18th.